SwissCovid App - questioni di diritto del lavoro

Con la app SwissCovid non ci sono solo questioni di protezione dei dati, ma anche questioni di diritto del lavoro. MyRight risponde ai più importanti.

Risposta dettagliata

Spiegazione delle questioni di diritto del lavoro relative all'applicazione SwissCovid

Il mio datore di lavoro può chiedermi di installare la app SwissCovid?

No, l'uso dell'applicazione è volontario.

Riceverò il mio salario se vado volontariamente in quarantena dopo essere stato avvisato dall'app?

No. Un allarme dell'app da solo non è un obbligo di quarantena. Chi si mette volontariamente in quarantena dopo essere stato avvisato dall'applicazione SwissCovid senza che un'autorità o un medico glielo abbia ordinato, non riceverà alcun' indennità. Chiunque debba andare in quarantena per ordine di un medico o di un'autorità ha diritto diritto all’indennità di perdita di guadagno Corona.

Se ricevo un avvertimento, devo informare il mio datore di lavoro?

In linea di principio, non sei obbligato a informare il tuo datore di lavoro o qualsiasi altra persona in merito a (possibili) contatti con persone infette. Se si va volontariamente in quarantena, il datore di lavoro deve essere informato.

Posso ancora andare al lavoro quando ricevo una segnalazione di una possibile infezione?

Se hai dei sintomi, dovresti consultare un medico o qui fare il controllo del coronavirus e seguire le raccomandazioni del controllo. Se non hai sintomi, puoi andare al lavoro secondo le raccomandazioni dell'Ufficio federale della sanità pubblica. Continuate a seguire scrupolosamente le norme igieniche e di condotta applicabili e monitorate la tua salute.

Ulteriori informazioni sull'app e in particolare sulla protezione dei dati si trovano qui.