Qui troverai informazioni importanti relative alla pandemia di corona.

Come allestire un contratto con un’impresa generale o totale?

In quanto committente desideri affidare l’esecuzione di un’opera edile a un’impresa generale o totale? MyRight ti spiega come procedere.

Risposta dettagliata

Ecco alcuni consigli per allestire un contratto con un’impresa generale o totale.

Affinché in quanto committente non debba stipulare contratti d’appalto singoli con diverse imprese, tu o l’architetto o l’ingegnere che agiscono a tuo nome potete commissionare l’intera esecuzione di un’opera edile a un imprenditore generale (IG) o totale (IT). In questo modo il compito di sorvegliare lo svolgimento dei lavori e di rispettare le disposizioni in quanto a tempistiche e costi viene affidato a un unico referente. L’IG/IT ti agevola nel ruolo di committente coordinando tutti gli artigiani che prendono parte al progetto e notificando eventuali difetti nei lavori. Mentre l’IG si occupa però solo della costruzione dell’edificio, l’IT provvede anche alla pianificazione dell’intero progetto. 

Quali punti devono essere compresi nel contratto con l’IG/IT?

Poiché la questione non è regolamentata a livello giuridico, lo spazio di manovra è piuttosto ampio. Al fine di limitare questo margine il nostro modello di contratto rimanda alla Norma SIA 18, la quale è stata redatta dalla Società degli ingegneri e degli architetti e risulta più dettagliata rispetto alle disposizioni generalmente contenute in un contratto d’appalto. In linea di massima la norma va a particolare beneficio delle imprese, ma è adatta per essere utilizzata anche dai committenti privati.

Gli elementi essenziali di un contratto con un IG/IT sono:

  • nome/ditta, indirizzo delle parti contraenti
  • contenuto del contratto con l’IG/IT
  • controprestazione versata dal committente (onorario)
  • inizio e fine del contratto e termine di disdetta
  • data e firma delle parti contraenti

Posso sciogliere il contratto se non mi ritengo soddisfatto?

Il contratto con un IG/IT è un contratto d’appalto, per cui è possibile recedervi in ogni momento; considera tuttavia che sei tenuto a remunerare l’azienda per il lavoro già svolto. A meno che non siano stati stipulati accordi specifici, nel caso in cui lo scioglimento del contratto comporti un danno per l’IG/IT questi ha inoltre diritto a un indennizzo.

Poiché in un contratto con un IG/IT devono generalmente essere regolati diversi punti, in particolare i compiti dell’impresa stessa, è consigliabile allestirlo in forma scritta. Eventualmente puoi avvalerti anche del supporto di un giurista o ricorrere alla nostra consulenza giuridica telefonica.

Nel nostro documento trovi ulteriori avvertenze legali a riguardo; inoltre abbiamo realizzato un modello che ti aiuterà ad allestire il contratto.

Documenti importanti
Contratto IG IT